giovedì 3 maggio 2018

Geraldina Gottardi - Il campo di papaveri


E’ il 1938. Diego lascia la realtà contadina di Sassuolo e si reca a Nizza per ricongiungersi con il fratello. Durante una serata passata in un locale del porto, conosce Lola, un’affascinante ballerina argentina. Con lei vive un’intensa passione a ritmo di tango, ma la guerra incombe ed è costretto a rientrare in Italia per arruolarsi e salpare per la Grecia. Tornato in licenza proprio nei concitati giorni dell’8 settembre 1943, in una Sassuolo occupata dai tedeschi, deciderà di unirsi alla Resistenza. Le vicende di Diego si intrecciano a tanti personaggi suggestivi, a testimonianza di una guerra combattuta oltre che dagli uomini al fronte e sulle montagne, anche dalle donne e dalla popolazione, con riferimenti a fatti realmente accaduti alla famiglia e ai parenti dell’autrice.






Nata e cresciuta a Sassuolo, dove vive con la sua famiglia. E’ un’appassionata lettrice con preferenza per i gialli e i romanzi storici. Ha lavorato come barista fino al 2012. In seguito alla perdita del lavoro a causa della crisi, avendo a disposizione molto tempo libero, ha iniziato a scrivere … ed è nato “Il campo di papaveri”.